Protezione Dati

Scritto da Administrator

In questi ultimi anni si sta spostando il paradigma di sicurezza informatica verso quello di protezione dati.

Questo cambiamento ridefinisce anche le modalità di difesa, si passa da soluzioni di protezione della infrastruttura ad una protezione del dato.

Il Gdpr ma anche le altre conformità mondiali hanno mosso il focus proprio verso i dati, questo perché ormai i confini tecnologici delle società non sono più controllabili, la mobilità ha scardinato le sicurezze passate di proteggere l’azienda in un unico posto principale.

Inoltre nella società dell’informazione l’importanza e la proprietà del dato è divenuta importantissima ed essenziale, per questo in questi ultimi anni si è verificato un aumento esponenziale del furto degli stessi.

 

Gli attori in movimento sono veramente dei più svariati (governi, malavita, associazioni attiviste, organizzazioni hacker), il grosso problema è che noi usualmente pensiamo che i nostri dati non abbiano valore e che, soprattutto, non ne abbiamo di sensibili online.

Purtroppo tutto ciò è errato, online attraverso diversi fornitori di servizio tutta la nostra vita è presente, immaginate di unire le informazioni della vostra Fidaty Card, Gmail o fornitore mail gratuito, Facebook o similari, whatsup, Linkedin…. Si capisce quanto la nostra vita risieda in qui server, spesso stranieri, ed ancor peggio con i dati non di nostra proprietà.

 

In tutto questa confusione si presenta il nuovo regolamento europeo in materia di protezioni dati.

 

Un punto diventa fondamentale per chi gestisce i dati è il termine “accounting”, in pratica chi detiene i dati deve dimostrare di averne il completo controllo, quindi tracciabilità, partizionamento, cifratura  e backup degli stessi.

Visite: 130