FederPrivacy

Tutte le ultime news di Federprivacy in tempo reale!
  1. il-48-dei-dipendenti-ha-accesso-a-troppi-dati-aziendali

    Secondo un rapporto di GetApp, nelle piccole e medie imprese il 48% dei dipendenti ha un livello di accesso ai dati aziendali eccessivo rispetto a quello effettivamente necessario per svolgere le proprie mansioni. Ancora più allarmante, è che il 12% delle imprese prese in esame riferisce che i propri dipendenti hanno accesso a tutti quanti i dati dell’azienda senza alcuna restrizione, e questo espone a rischi che potrebbero essere disastrosi.

     

  2. attacco-hacker-al-sito-bird-della-bce

    Attacco hacker al sito web della Bce utilizzato dalle banche per preparare i rapporti statistici e di vigilanza, Bird. Secondo una nota dell'istituto - nel corso dei lavori di manutenzione - è stata rilevata l'intrusione di soggetti non autorizzati nel sito esterno 'Banks integrated reporting dictionary' in seguito alla quale ieri l'Eurotower ha sospeso la pagina web "fino a nuovo avviso". Il cyber attacco potrebbe aver acquisito nomi, indirizzi e-mail e altri dati dei 481 utenti abbonati, ma non le password.

     

  3. privacy-e-gdpr-chi-guadagna-da-un-industria-che-vale-miliardi-di-dollari

    Quando nell’aprile del 2016 l’Unione Europea adottò il Gdpr, sembrava si fosse scatenata una nuova corsa all’oro che suscitò l’euforia di migliaia di professionisti e imprese che si buttarono a capofitto nel mondo della privacy con l’obiettivo di sfruttarne quelle che parevano irrinunciabili opportunità che si prospettavano all’orizzonte.

     

  4. falla-nel-sistema-biometrico-a-rischio-oltre-1-milione-di-impronte-digitali

    Una gravissima falla ha esposto le impronte digitali di più di 1 milione di persone, nonché le password non crittografate, informazioni sul riconoscimento facciale e altri dati personali. A fare la scoperta su Biostar 2, un sistema di biometria estremamente diffuso, adottato da moltissime banche, ma anche dalla polizia britannica e da altre aziende private del settore della sicurezza., sono stati due ricercatori di sicurezza israeliani di vpmentor, ‎ Noam Rotem e Ran Locar.

     

  5. facebook-ha-pagato-centinaia-di-collaboratori-per-far-trascrivere-cio-che-ci-diciamo-nelle-chat-audio

    Facebook ci ascolta. Il social network di Menlo Park ha pagato centinaia di collaboratori esterni per far trascrivere le chat audio fra gli utenti di Messenger, in modo da avere un testo (quindi dei dati trascritti) anche quando un testo non c'era. Lo ha rivelato l'agenzia Bloomberg, e la stessa Facebook è stata costretta ad ammettere la pratica. Un portavoce della società californiana ha comunque garantito che il tutto è stato interrotto circa una settimana fa, e non vi è intenzione di riprendere questa strada.