FederPrivacy

Tutte le ultime news di Federprivacy in tempo reale!
  1. se-gli-utenti-non-possono-revocare-facilmente-il-consenso-scatta-la-sanzione

    Quando riceviamo mail pubblicitarie o veniamo contattati nell'ambito di campagne di marketing e domandiamo agli operatori come abbiano ottenuto i nostri dati personali, spesso ci troviamo di fronte ad un muro di gomma, e la risposta che riceviamo è che "abbiamo dato il consenso", come se per il fatto che se in una certa occasione di cui neanche abbiamo ricordo abbiamo dato un consenso più o meno consapevole avessimo firmato una condanna ad essere perseguitati vita natural durante da spam e promozioni aggressive.

     

  2. le-mani-di-google-sui-dati-sanitari-di-milioni-di-cittadini-americani-a-loro-insaputa

    Google ha collaborato segretamente con uno dei più grandi sistemi sanitari degli Stati Uniti per raccogliere ed analizzare i dati personali sulla salute di milioni di ignari cittadini americani allo scopo di progettare un servizio di assistenza sanitaria basato sull'intelligenza artificiale. A rivelarlo è il Wall Street Journal.

     

  3. il-15-novembre-a-roma-la-conferenza-internazionale-all-altezza-delle-sfide-uno-sguardo-alla-protezione-dei-dati-e-oltre

    Esponenti delle Autorità di protezione dati ed esperti provenienti da vari Paesi dell’Unione europea si incontreranno il 15 novembre a Roma per partecipare alla conferenza dal titolo "All’altezza delle sfide: uno sguardo alla protezione dei dati e oltre".

     

  4. gli-italiani-rinunciano-alla-privacy-per-offerte-commerciali-personalizzate

    Secondo una ricerca svolta dalla società di marketing digitale Madzuli Agency, a poco più di un anno dall’entrata in vigore del GDPR gli italiani si dichiarano meno propensi alla privacy e più favorevoli all’archiviazione dei dati per ricevere offerte commerciali personalizzate.

     

  5. big-data-focus-sulle-linee-guida-diffuse-da-garante-per-la-protezione-dati-agcm-e-agcom

    Undici azioni per governare i big data. Tra tutte, primeggia una preventiva valutazione di impatto sulla privacy. Anche quando l'obiettivo è di interesse pubblico (ad esempio lotta all'evasione fiscale o contributiva). È quanto si può desumere dalle «Linee guida e raccomandazioni di policy» per i big data diffuse dai Garanti della privacy, della concorrenza e mercato (Agcm) e delle comunicazioni (Agcom). Il documento è il frutto di una indagine conoscitiva nel corso della quale sono stati interpellati i principali operatori dell'economia dei dati, delle telecomunicazioni, dei settori finanziari e dell'editoria.